Alessandra

In questi giorni ho ricevuto tantissime manifestazioni di stima ed affetto che mi stanno incoraggiando nell’andare avanti nel percorso impegnativo che ho intrapreso. Fra queste mi ha molto colpito la lettera di Alessandra che, con il suo permesso, pubblico di seguito. Un grazie di cuore ad Alessandra e a tutti voi che mi state sostenendo.

“Care amiche e cari amici,

in questi giorni nella nostra città si respira un clima effervescente: Bologna sceglierà presto il suo sindaco e il Partito Democratico corre verso questo appuntamento mettendo in moto le sue migliori energie per dar vita a quell’esercizio di partecipazione e democrazia che le primarie rappresentano. La rosa dei candidati contiene nomi di elevato spessore, persone che con le loro diverse esperienze contribuiranno a costruire un progetto per Bologna.

In questa maratona io ho scelto di sostenere Flavio Delbono.
Sono una ragazza come tante, ho aderito al Partito Democratico credendo nella sua proposta politica, ho fatto la volontaria alle Feste dell’Unità e non ho alcun incarico di partito, ma ho voglia di condividere le ragioni delle mie scelte perché credo nel valore della partecipazione di ciascuno di noi.

Ho scelto Delbono perché ritengo che in un momento di crisi economica, come quello che stiamo vivendo, abbiamo bisogno della forza delle sue competenze, della concretezza dell’economista unita all’esperienza dell’amministratore e alla sensibilità di chi ha lavorato per non lasciare indietro i più deboli (ad esempio con l’introduzione del fondo per la non autosufficienza in Emilia-Romagna).

Ho scelto Delbono perché l’ascensore sociale si è bloccato e oggi sembra così difficile riuscire ad emergere con il proprio talento senza l’aiutino del potente di turno: il figlio di un vigile e di una ricamatrice, che a soli 33 anni è diventato titolare della cattedra di economia politica dell’Università di Bologna, lavorando al fianco di studiosi del calibro di Amartya Sen, Stefano Zamagni e Romano Prodi, saprà immaginare una società che valorizza i talenti, crea opportunità per i suoi figli e non sbarra la strada a chi la raccomandazione non ce l’ha.

Ho scelto Delbono perché ogni giorno diventa più faticoso riuscire ad immaginare il proprio futuro in un mondo precario: chi, come lui, sente la responsabilità di trovare la terapia capace di curare le disuguaglianze, chi cerca soluzioni di credibile realizzabilità, chi ha il coraggio di far procedere lo sviluppo sui binari del sapere e delle sicurezze di ciascuno dimostra di avere una visione nitida della Bologna di domani, che dovrà progredire nel solco della sua migliore tradizione politica.

Ho scelto Delbono perché il suo rigore, la sua semplicità e la sua serietà sono il miglior antidoto a una politica burlesca che nasconde i problemi sotto il tappeto, si trastulla tra le luci del varietà e si traveste di un’immagine fine a sé stessa.

Ho scelto Delbono perché gli ho sentito dire che “nessuno basta da solo”; io gli darò il mio sostegno convinto e la mia fiducia. Spero che lo faccia anche tu.

Alessandra Salfi
29 anni”

Una Risposta to “Alessandra”

  1. Lorenzo Says:

    Complimenti ad Alessandra Salfi per le sue parole belle e di buonsenso.

    Credo che adesso Flavio Delbono dovrebbe dimostrare la sua serietà prendendo posizione sul potente di turno: Sergio Cofferati.

    Cosa ne pensa dell’attuale amministrazione di Bologna? Ritiene giusto continuare così fino a giugno?

    Un suo intervento potrebbe fare tanto…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: