Archive for gennaio 2009

Bologna prima di tutto

gennaio 9, 2009

Intendo dedicarmi interamente al compito che i bolognesi attraverso le primarie mi hanno assegnato, quindi dedicarmi interamente alla campagna in vista delle elezioni da sindaco di Bologna.

Coerentemente con questa volontà intendo rapidamente dimettermi dalla giunta regionale. Questo significa rimettere tutte e tre le mie deleghe: vicepresidente, assessore alle Finanze e assessore all’Europa. Nei prossimi giorni mi incontrerò con il presidente Vasco Errani per il passaggio delle consegne e per rendergli conto dello stato di alcune iniziative che ho seguito e sto seguendo in modo da assicurare un passaggio il più possibile adeguato e non creare alcuna difficoltà all’istituzione.

Ci tengo a ricordare che non c’è nessuna incompatibilità, come già si è appurato in passato e in altre regioni, tra la carica ricoperta in giunta e la posizione da candidato; credo di essere un’eccezione in questo senso: e’ una questione di tempo ma credo anche un gesto di credibilità nei confronti della città verso la quale ho assunto un impegno. Non me l’ha chiesto nessuno, né il presidente, né il partito, e’ una decisione unilaterale, non facile anche emotivamente dopo otto anni e mezzo di lavoro a fianco del presidente Vasco Errani, e per questo richiederà alcuni giorni per essere governata.

Annunci

Un fondo di emergenza contro la crisi

gennaio 1, 2009

La proposta del Cardinale Carlo Caffarra di istituire un fondo di emergenza contro la crisinon può che trovare adesione e supporto da parte di tutte le istituzioni cittadine, pubbliche, private e nonprofit.

Con l’avvio di sempre più numerose procedure di cassa integrazione e mobilità la crisi economica e finanziaria mondiale ha ormai cominciato a toccare nel vivo la qualità della vita dei cittadini bolognesi. Come sempre la Chiesa non è seconda a nessuno quando si tratta della carità e della difesa dei più deboli. Per le istituzioni locali si tratta invece di iniziative con pochi precedenti, ma, se è vero che la politica è una forma della carità, per tempi straordinari occorre prendere misure straordinarie. In questo senso è necessario condividere rapidamente forme e modi per dare sostegno e appoggio a questo importante progetto. Una comunità deve sempre fare quadrato di fronte ai problemi comuni.